Stampa

15 marzo 2019 - 15:58Price sensitive

Modifiche alla proposta di piano di compensi basato su azioni ordinarie

Apportate modifiche alla proposta di piano di compensi basato su azioni ordinarie di Retelit S.p.A. rivolto agli amministratori esecutivi e ai dirigenti con responsabilità strategiche

Facendo seguito al comunicato in data 17 dicembre 2018, si rende noto che il Consiglio di Amministrazione di Retelit S.p.A. (“Retelit” o la “Società”), riunitosi in data odierna, ha approvato, previa proposta del comitato per le nomine e la remunerazione (con integrazioni rispetto a tale proposta), una modifica al piano di compensi basato su azioni ordinarie di Retelit (il “Piano”), ai sensi degli artt. 114-bis del D. Lgs. n. 58/98 (“TUF”) e 84-bis del Regolamento adottato con Delibera Consob n. 11971/1999, (“Regolamento Emittenti”) rivolto agli amministratori esecutivi e ai dirigenti con responsabilità strategiche di Retelit, che sarà sottoposto all'approvazione dell’assemblea degli azionisti chiamata ad esaminare, tra l’altro, il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018. La modifica consiste nella previsione che il Presidente del Consiglio di Amministrazione e l’Amministratore
Delegato della Società possano investire risorse proprie nel Piano già a partire dall’anno solare 2019 (con decorrenza dal giorno successivo alla data di eventuale approvazione da parte dell’assemblea), con computo delle stesse all’interno del primo ciclo triennale (periodo di vesting) decorrente dal 2020, subordinatamente alla maturazione del bonus annuale relativo all’esercizio 2019. La ragione di tale modifica risiede nell’obiettivo di incentivare l’investimento in azioni Retelit da parte degli Amministratori esecutivi in ottica di allineamento con l’interesse degli azionisti, nonché di retention. Restano fermi tutti gli altri elementi del Piano resi noti nel richiamato comunicato in data 17 dicembre 2018, anche ai sensi dell'art. 84-bis, comma 3, del Regolamento Emittenti.
Si precisa che il collegio sindacale non ha rilasciato il parere richiesto dall’art. 2389, comma 3, cod. civ. in merito al Piano, avendo ritenuto di non essere in possesso, anche in ragione della tempistica, degli elementi necessari per esprimere il predetto parere. Si rammenta che la relazione illustrativa del consiglio di amministrazione, nonché il documento informativo relativo al Piano ai sensi degli artt. 114-bis del TUF e 84-bis del Regolamento Emittenti, saranno messi a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità di legge.
Scopri di più
Condividi