Stampa

04 dicembre 2018

I trend tecnologici del 2019

di Giulia Trotta, Inside Sales - Retelit

Il contesto tecnologico che stiamo vivendo cambia in maniera velocissima (ma questo lo sappiamo tutti!) tanto che a volte ci si chiede: quale sarà la prossima mossa delle startup e delle aziende tecnologiche? I grandi player cosa avranno in serbo per noi? Ma soprattutto, cosa manca? Anzi, manca qualcosa? Su cosa bisogna puntare? Esistono davvero nuove idee, si può davvero parlare di "nuove tendenze" in ambito tecnologico?

Proviamo a dare una risposta a tutte queste domande analizzando quelli che saranno i principali trend tecnologici del nuovo anno.

- Il ruolo del CIO, dell'IT Manager o del CTO sarà sempre più centrale, dovendo imparare a sfruttare l'enorme potenziale delle tecnologie più innovative (realtà aumentata e virtuale, robotica, automazione) applicate all'operatività aziendale. L'obiettivo sarà fare fronte alla concorrenza spietata di chi adotta più velocemente - e non solo meglio - nuove tecnologie e applicazioni, per aumentare la competitività del business.
- Le reti e le infrastrutture dietro qualsiasi scelta tecnologica dovranno essere solide a garanzia di performance di altissimo livello. L'IoT e il 5G esploderanno nel corso del prossimo anno abilitando investimenti in nuove piattaforme e applicazioni, saranno soprattutto le soluzioni di SD-WAN a svilupparsi e prendere campo in tutti i progetti di trasformazione digitale permettendo di gestire con flessibilità, agilità e scalabilità i network aziendali.
- Il cliente sarà ancora di più al centro e l'Intelligenza Artificiale si intersecherà ai sistemi di customer experience prevedendo opportunità per le aziende di personalizzazione e profilazione ancora più sofisticate. Entro il 2022 secondo Gartner, almeno il 40% dei nuovi progetti di sviluppo applicativo avrà co-sviluppatori di intelligenza artificiale nel proprio team.
- Real time mode on: tutti i clienti esigeranno sempre di più risposte in tempo reale, le aziende dovranno essere in grado di fornire insight e analisi real time e tutte le statistiche dovranno essere disponibili e sempre accessibili.
- La sicurezza nel 2019 sarà sempre più centrale per tutte le organizzazioni. Da un alto le aziende dovranno rafforzare i loro sistemi predittivi e rintracciare le soluzioni più veloci per difendersi, dall'altro dovranno sempre essere in grado di proteggere dati e privacy dei propri dipendenti e clienti.
- La robotica e il machine learning e, più in generale, l'automazione cambieranno il modo di lavorare. Gli oggetti autonomi (robot, droni e veicoli) che sfrutteranno sistemi di AI richiederanno anche nuove competenze e nuova formazione, basti pensare che entro il 2021 il 10% dei veicoli nuovi avrà una capacità di guida autonoma (rispetto all'1% del 2017). 
- Molte servizi e molte applicazioni aziendali si baseranno sugli Augmented Analytics: una sorta di intelligenza aumentata che userà il machine learning per trasformare il modo in cui il contenuto dell'analisi verrà sviluppato, consumato e condiviso. Un approccio che automatizza la comprensione dei dati (insight) utilizzando l'apprendimento automatico e la PNL; nel 2019 avranno accesso a questi dati sempre più persone e con strumenti sempre più evoluti.
- Ogni entità presente nel mondo reale avrà una sua rappresentazione digitale, inaugurando l'era dei Digital Twins, collegando entro il 2020 circa 20 miliardi di sensori e terminazioni digitali.
- Le esperienze saranno immersive grazie al connubio realtà virtuale/aumentata/mista cambiando totalmente il modo in cui le persone percepiranno il mondo digitale.
- La blockchain, il libro mastro distribuito, promette di rimodellare gli scenari aumentando la fiducia, fornendo trasparenza e riducendo gli attriti tra gli ecosistemi aziendali, riducendo costi e tempi di compimento delle transazioni e migliorando il flusso di cassa.
- Gli spazi saranno smart, siano essi fisici o reali, con interazioni tra esseri umani e sistemi tecnologici in ecosistemi sempre più intelligenti, aperti e connessi. 

Condividi