Retelit -

Retelit parteciperà alla STAR Conference di Milano in programma il 20 e 21 marzo presso la sede di Borsa Italiana

19 marzo 2019Comunicati stampa

Retelit parteciperà, il 20 e il 21 marzo, alla STAR Conference di Milano. L’evento, organizzato da Borsa Italiana, è dedicato alle società quotate sul segmento STAR che incontreranno, sia durante incontri one-to-one sia in group meeting, investitori istituzionali internazionali e domestici interessati alle aziende italiane.

All’evento saranno presenti il Presidente e Investor Relator Dario Pardi, l’Amministratore Delegato Federico Protto e il CFO Fabio Bortolotti. 

In questa occasione, il Management di Retelit esporrà agli investitori i risultati consolidati di Gruppo al 31 dicembre 2018, approvati dal CDA in data 15 marzo 2019, che hanno evidenziato, tra le altre cose, ricavi pari a €73,0 milioni, in crescita dell’11,6% rispetto al 2017, un’Ebitda pari a €32,4 milioni rispetto ai €26,9 milioni del 2017 e un’Ebitda margin al 44,5% rispetto al 41,2% del 2017. Il Management presenterà inoltre il nuovo Piano Industriale 2019-2023, approvato contestualmente ai numeri di bilancio, che si sviluppa in continuità con l’attuale strategia, e prevede una crescita organica attraverso l’ulteriore sviluppo del segmento Business e l’acquisizione di quote di mercato nei segmenti Wholesale Nazionale ed Internazionale, facendo leva sul sistema in Cavo AAE-1 e sulle partnership internazionali. 

In occasione del CDA del 15 Marzo, l’AD Federico Protto aveva sottolineato: “I risultati che caratterizzano questo esercizio sono estremamente positivi, ma quello che mi preme sottolineare è che l’azienda è già orientata al futuro. Come anticipato a fine dicembre, oggi abbiamo approvato anche il business plan fino al 2023 che prevede una crescita importante del fatturato e dei principali indici finanziari grazie ad una crescita di tutte le nostre divisioni, Wholesale nazionale e internazionale e soprattutto la divisione Business, rivolta alle aziende. Retelit ha costruito in questi anni un know-how importante per riuscire a offrire, oltre ad un’infrastruttura solida e capillare, servizi a valore aggiunto ad aziende private di media e grande dimensione e alle pubbliche amministrazioni. L’obiettivo è giocare un ruolo primario quale service provider sul territorio nazionale e i risultati mostrano che abbiamo tutte le carte in regola per riuscirci. Stiamo inoltre concretamente guardando a possibili operazioni di M&A per cogliere le opportunità che il mercato sta offrendo ed affermare ancor di più il nostro posizionamento nel panorama ICT nazionale ed internazionale. Contiamo di finalizzare le prime operazioni entro la fine del corrente esercizio”. 

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità.