Retelit -

Fibra ottica e 5G per la trasformazione digitale delle aziende italiane

di Enrico Mondo, COO - Retelit
08 ottobre 2018Blog
Retelit -

Oggi la competitività di una nazione passa dalla trasformazione digitale: stiamo entrando nella Gigabit Society, una società in cui gli operatori economici e le amministrazioni gestiscono la propria attività e sviluppano servizi contando su una rete ultraveloce.

La trasformazione digitale delle aziende non può prescindere dalla disponibilità di una connettività ultrabroadband capace e affidabile, che oggi viene garantita unicamente dalla fibra ottica. Su queste fondamenta si poggiano tecnologie e integrazioni infrastrutturali per l’offerta di servizi di rete dedicata Software Defined, servizi di Data Center, Cloud e Cyber Security.  A breve il 5G, supportato da backhual e fronthaul rigorosamente in fibra ottica, introdurrà scenari rivoluzionari, con impatti dirompenti sulle aziende oltre che sui cittadini. 
La maggiore densità di connessione e la latenza più bassa abiliteranno la “fabbrica intelligente connessa” e la differenziazione dei servizi tramite il network slicing, quindi senza dover costruire reti fisiche differenti, ne consentirà l’ottimizzazione per specifici settori industriali. 

Nel Mondo

Il World Economic Forum, con il programma Digital Transformation Initiative, ha analizzato l'impatto della trasformazione digitale in diversi ambiti. I temi chiave che permettono di identificare il valore generato dalla digitalizzazione per le imprese e, in generale, per la società sono distinti tra quelli che consentono di incrementare la generazione di ricavi (in blu), quelli che aiutano a ridurre i costi e generare profitti (in celeste), quelli che generano entrambi gli effetti (in grigio).  





Su questi 130 temi le aziende stanno pianificando la propria trasformazione, spinte dalla continua corsa verso l’innovazione e la competitività trainata da molteplici soluzioni digitali. La forte crescita di piattaforme as a service e la costante ricerca di sicurezza ed esternalizzazione dell’ICT da parte delle aziende nel percorso di Digital Trasformation presuppongono un rapporto di partnership tra l’azienda e l’operatore ICT, a cui si richiede lo sviluppo di servizi di Data Center sempre più innovativi con una forte integrazione tra loro grazie a piattaforme Software Defined.

In Italia

Nonostante qualche handicap iniziale, la rivoluzione digitale è in atto anche in Italia, grazie al sostegno di iniziative di governo quali il progetto Industria 4.0. La fotografia scattata dall’Osservatorio Industria 4.0 della School of Management del Politecnico di Milano ha evidenziato che il mercato dei progetti di Industria 4.0 in Italia nel 2017 – tra soluzioni IT, componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati – ha raggiunto un valore compreso fra 2,3 e 2,4 miliardi di euro, di cui l’84% realizzato verso imprese italiane e il resto come export, mostrando una crescita del 30% rispetto all’anno precedente. 

Il buon andamento di Industria 4.0 si riflette in una crescente domanda di servizi a larga banda da parte di imprese e service provider ICT. Ma come siamo messi a copertura ultrabroadband? Il Digital Economy and Society Index 2018 (DESI), pubblicato dalla Commissione europea il 18 maggio 2018, mostra un netto incremento della copertura delle reti NGA (VDSL, FTTP o Docsis 3.0) in Italia, che passa dal 23° posto nel 2016 al 13° nel 2017 nella classifica degli Stati membri. Un risultato incoraggiante, ma non sufficiente. Se limitiamo l’osservazione alla copertura con tecnologie FTTP o Docsis 3.0, escludendo quindi il VDSL, l’Italia scende al 27° posto! Sono dunque ancora ingenti gli investimenti in fibra ottica necessari a far fronte all’esplosione della domanda di traffico dati e dalle necessità di collegamento delle reti di prossima generazione - Next Generation Networks (NGN), in particolare per assicurare ad ogni azienda una connettività realmente ultraboadband in fibra ottica.  

Retelit

In questo contesto, caratterizzato da straordinaria vivacità e incessante dinamismo, Retelit sta sviluppando una strategia per garantire la business evolution delle aziende con servizi che vanno dalla connettività fino al Public Cloud tramite la gestione unificata dell’integrazione dei servizi di Cloud, Application Performance Management e Cyber Security tramite tecnologie Software Defined in grado di unificare ambienti hybrid cloud e il mondo legacy.
Proprio in quest’ottica, l’11 giugno 2018 si è svolto a Milano presso il Museo della Scienza e della Tecnica il primo Retelit HUB, l'evento organizzato da Retelit rivolto alle aziende italiane che stanno affrontando la Digital Trasformation. Nel corso dell’evento, gli esperti di Retelit hanno presentato con demo live la soluzione integrata per supportare le aziende nella crescita del loro business all'interno di quattro corner: Cloud, Cyber Security, Application Performance Monitoring e SD-WAN. Le soluzioni illustrate hanno dimostrato come Retelit, unico fornitore e partner di riferimento, può affiancare le aziende nello sviluppo digitale del loro business con il fine ultimo di rendere tutte le organizzazioni più competitive e internazionali

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic