Retelit -

Reti aziendali tra SD-WAN, Multicloud e sicurezza

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
13 maggio 2019Blog
Retelit -

Il futuro iper-connesso viaggerà su reti intelligenti e ibride, il Multicloud rivoluzionerà le imprese, il 5G abiliterà tecnologie dirompenti, la gestione del dato sarà il vantaggio competitivo di ogni business, crescerà in maniera esponenziale lo spazio attaccabile, crescerà di conseguenza l’esigenza di mettere dati e applicativi “al sicuro”.

È in atto una rivoluzione nel modo in cui le aziende acquistano e consumano servizi di Information Technology, la rivoluzione si chiama Cloud e non sta solo cambiando il modo in cui gli operatori si approcciano alle tecnologie ma sta cambiando il modo in cui viene fornita la connettività di rete, sempre più Software Defined. 

Le reti aziendali Software Defined based, in grado di integrare diverse tecnologie di accesso, sono ormai realtà. 

Secondo le stime di Futuriom questo mercato, che nel 2018 valeva 1,44 miliardi, supererà i due miliardi entro il 2020 trainato dalle nuove esigenze del settore delle medio-grandi aziende.

Su 130 aziende intervistate, infatti, circa tre quarti stanno già lavorando a questo tipo di soluzione, beneficiando di collegamenti più sicuri di quelli tradizionali e tecnologie in grado di gestire la complessità delle reti, ottimizzare i costi di gestione, semplificare i modelli di management di reti e cloud eterogenei.

Tra le ragioni per le quali le SD-WAN sono riconosciute come il futuro nel campo delle reti troviamo la possibilità di integrare e gestire in maniera intelligente e agile diverse tecnologie: le reti SD vanno oltre le connessioni tra diversi sedi, guardano all’integrazione verso il mobile, alle applicazioni e ai servizi basati su IoT, robotica e AI.

Jean-Baptiste Su, analista di Atherton Research con sede nella Silicon Valley, intervistato da CorCom ha spiegato le motivazioni che sono alla base della necessità delle aziende di una semplicità maggiore nella gestione della propria rete business: “il bisogno di semplicità si intreccia anche con la crescente complessità e ricchezza di strumenti a disposizione di chi sviluppa nuove tecnologie. Il network sta diventando il punto centrale del mondo delle comunicazioni. Le nuove reti sono dei ponti che attraversano gli altri network preesistenti”. Possiamo parlare con insomma di NaaS, Network as a Service.

Si evince da subito come questo mercato possa considerarsi in espansione, se consideriamo lo sviluppo delle tecnologie 5G, da integrare ai sistemi tradizionali e proteggere più velocemente. 

Il cambiamento nel mondo digitale a cui stiamo assistendo prevede che le aziende vincenti siano quelli in grado di massimizzare il valore dei dati, l’approccio degli operatori dovrà prevedere quindi un approccio che si sposta dall’edge al core fino al cloud. Non mancherà la sfida della sicurezza di fronte alla crescita sempre più pervasiva di applicazioni, tecnologie, dati.

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic