Retelit -

Storie digitali, Cofidis al Retelit Hub

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
10 giugno 2019Blog
Retelit -

Tra gli speaker del Retelit Hub 2019 anche Giuseppe Benevento, Digital Marketing Manager di Cofidis, disruptive e giovane manager di una delle aziende più eclettiche e smart del panorama finanziario

Il settore finanziario, con una spesa che supera i 6 miliardi di euro per innovazione ICT, è uno dei mercati più interessati ad affrontare prima possibile e meglio la trasformazione digitale, soprattutto per quanto riguarda il rafforzamento e l'evoluzione dei servizi legati alla sicurezza dei pagamenti, alla dematerializzazione, alla ricerca e allo sviluppo e alle nuove forme di assistenza e interazione con i clienti. 

Ad analizzare con noi nel corso del Retelit Hub come le aziende finance stiano vivendo la trasformazione digitale ci ha pensato Giuseppe Benevento, Manager di Cofidis del reparto Digital Marketing con un intervento che ha lasciato il segno: "Il passaggio più importante è capire che gli esseri umani sono intelligenti, ma lenti e inaccurati. La tecnologia è invece, di per sé, stupida, ma veloce e accurata", spiega Giuseppe. "Ciò che manca all’uno viene completato dall’altro. Può una faccia della medaglia vivere senza l’altra? No, se lo scopo è evolvere i sistemi. Cofidis, compagnia francese specializzata nel credito a distanza, ha una storia trentennale. Curiamo ogni giorno il cliente, a distanza, grazie alla tecnologia; supportiamo le sue esigenze, pensando in tripla A, anywhere, anytime, any device".

Cavalcare il trend della digital transformation è l'occasione quindi per ripensare modelli e approcci che riguardano l'ICT interna, tutta l'organizzazione aziendale ma anche il mercato e i clienti.

Cofidis ha una storia lunga oltre 30 anni e un modello di business alla base rivoluzionario, incentrato sulla rottura degli schemi e sull'utilizzo della tecnologia applicata a idee uniche e disruptive che nessuno è riuscito a copiare: quello del credito a distanza senza filiali.

Cofidis vive una perpetual digital transformation con vari team che studiano nuove soluzioni seguendo trend tecnologici e innovazioni digitali. Con le idee e la tecnologia, ha spiegato Benevento, Cofidis ha rivoluzionato il mondo del credito in Europa e in Italia basando tutto su un'offerta che conserva due volti, è 100% digital e 100% human. Un paradosso che spiega qual è lo spirito di Cofidis per offrire ai clienti soluzioni anytime, anywhere, any device

Nel 1988 quando qualcuno rendeva disponibili le basi della macchina da cui poi nascerà il world wide web, Cofidis garantiva gli assegni in Italia con un chiaro Stop alle truffe per gli esercenti, lo faceva grazie alla tecnologia e ad algoritmi che hanno segnato una svolta del mondo dei pagamenti con assegno.

Quando nel 1996 veniva inaugurato il telescopio astronomico Keck II alle Hawaii guardando a distanza verso lo spazio più profondo, Cofidis in Italia era la prima a lanciare il modello di credito a distanza. Niente più filiali e uffici, grazie all’idea che la tecnologia poteva abbattere la distanza fisica l'azienda aveva ancora una volta sfruttato l'innovazione e garantito un modello avanzato.

Il 2012, diversamente dalla profezia dei Maya, a finire è stata l'era del credito a consumo, a essere inaugurata l’era delle dilazioni di pagamento offerte dai merchant grazie a PagoDIL di Cofidis. Stop quindi ai documenti e moduli da compilare, solo un POS e il bancomat del cliente permettevano a quest’ultimo di sapere in tempo reale se poteva pagare poco al mese a zero costi e zero interessi il bene o servizio acquistato. Ancora un volta Cofidis trasformava i processi rendendoli veloci e digitali.

Quale lezione possiamo imparare dalla testimonianza di Cofidis? La digital transformation vuol dire ripensare il passato sfruttando la tecnologia del momento per migliorare l’esperienza degli utenti e migliorare i risultati aziendali, senza fermarsi mai.

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic