Retelit -

Attacchi informatici: prevenire è meglio che curare.

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
10 gennaio 2020Blog

Un attacco alla sicurezza aziendale comporta rischi ai dati e alle informazioni societarie e di business. Alcune aziende scelgono sistemi di rilevamento per monitorare gli eventi e rilevarli dopo averli subiti, quando potrebbe essere troppo difficile intervenire, altre scelgono di prevenirli.

Prevenire è sempre la soluzione più efficace quando parliamo di cyber security: gli attacchi informatici possono essere prevenuti e bloccati con le giuste tecnologie e soprattutto senza bloccare il normale flusso di lavoro.

La strategia per prevenire gli attacchi informatici è quella di adottare una soluzione onnicomprensiva che includa la sicurezza di tutti gli elementi IT di un’azienda: le reti, l’infrastruttura cloud e i sistemi. L’Intelligence preventiva dovrebbe coprire tutte le superfici d’attacco monitorando infrastrutture e sistemi.

La Cyber Threat Intelligence include, infatti, tutte le informazioni utili a comprendere possibili minacce dal punto di vista tecnico. Ovviamente una buona strategia di sicurezza aziendale non deve limitarsi a monitorare le attività illecite, deve riconoscere i problemi sui sistemi e le reti e fornire degli insight ai responsabili sicurezza interna per poter prendere decisioni.

In sintesi un’azienda deve:

- Adottare una strategia di Cyber security in grado di monitorare le infrastrutture aziendali

- Adottare sistemi di Intelligence che possano suggerire procedimenti di rimedio, oltre che supervisionare continuamente la rete

- Aggiornare continuamente il personale preposto alla sicurezza interna in modo da conoscere di volta in volta i nuovi meccanismi che gli hater mettono in atto per attaccare un’azienda.

Hai trovato questo articolo interessante? Condividilo!

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic