Retelit -

Jeff Bezos apre il primo punto vendita Amazon Style

26 gennaio 2022Blog
Retelit -

È Los Angeles la città che ospiterà il primo negozio fisico di Amazon e il debutto del colosso nel mercato degli store fisici dedicati all’abbigliamento.

Non è la prima volta che sentiamo parlare di un punto vendita Amazon: Amazon Go, è la catena di store fisici dedicati al cibo ad alto tasso tecnologico. Nel negozio di alimentari made by Amazon, infatti, non c’è bisogno di fare la fila né di pagare perché grazie all’esperienza Just Walk Out Shopping e a un misto di visione computerizzata, fusione sensoriale e deep learning, basta recarsi nel negozio e accedere all’app Amazon Go, prendere il prodotto dallo scaffale, uscire dal negozio e attendere la ricevuta e l’addebito sul profilo Amazon.

Amazon Go è stato concepito per risolvere alcune disfunzioni dei negozi fisici (code alle casse, per esempio) e lo stesso sarà per Amazon Style , che avrà l’obiettivo di ridurre l’affollamento nei camerini e rendere più efficace la ricerca della propria taglia sugli scaffali.
I clienti dei negozi Amazon Style avranno a disposizione scaffali con poche taglie e colori, il resto dell’assortimento potrà essere consultabile via app o tramite il personale che, grazie ai qr code, potranno richiedere e ricevere la propria taglia e il colore che desiderano senza girovagare nel negozio. Il capo scelto sarà consegnato direttamente dal personale nel camerino, dotato di touchscreen per eventuali richieste aggiuntive.

Non mancherà la tecnologia anche negli store Amazon Style. Per esempio, saranno presenti degli scanner in grado di memorizzare i dati biometrici dei clienti e permetterne il riconoscimento all’ingresso.

Il consumatore, sempre al centro della strategia di Bezos, potrà ricevere consigli di stile personalizzati e – come avviene già per gli utenti Prime – provare prima a casa e pagare poi.

La notizia – che ci aspettavamo – dell’apertura di uno store è in controtendenza rispetto alla chiusura dovuta alla pandemia di molti negozi fisici (in alcuni casi anche di flagship di importanti marchi internazionali). Fatto sta che Amazon, lo sappiamo, può permettersi ormai quasi tutto anche se c’è comunque da farsi qualche domanda.

La pandemia ha risvegliato il ruolo del piccolo negozio di quartiere, gli stessi che erano stati “soppiantati” proprio dal potente Marketplace.
Cosa dobbiamo aspettarci in un futuro sempre più prossimo in cui le nostre città saranno piene anche di flagship Amazon Style?

  • gen
  • feb
  • mar
  • apr
  • mag
  • giu
  • lug
  • ago
  • set
  • ott
  • nov
  • dic