Stampa

Blog02 luglio 2019

Smart city means Safe City: le città connesse e la sicurezza

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
La rete 5G sarà in grado di abilitare la trasmissione in tempo reale di ingenti quantità di dati. Una rete in fibra e tantissime antenne installate in maniera capillare connetteranno gli oggetti “smart” i cui dati saranno trasmessi ai Data Center collocati in prossimità delle città smart ed elaborati grazie a programmi di Intelligenza Artificiale. Leggi
Blog17 giugno 2019

Sport e tecnologie, una rivoluzione digitale

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
Come può un ambito così conservatore essere totalmente rivoluzionato dalla tecnologia? La digital transformation ha impattato vari ambiti e business, toccando anche lo sport. Nel corso del Retelit Hub abbiamo analizzato come con Pierluigi Pardo, Giornalista Radio e Tv, e Nicola Rizzoli, Designatore Serie A. Leggi
Blog13 giugno 2019

Storie digitali, RAI al Retelit Hub

di Letizia Cilente, Communication Manager - Retelit
Con la digitalizzazione dei processi e dei sistemi tutti i settori hanno subito forti trasformazioni, i cambiamenti riguardano l’organizzazione aziendale, che ha introdotto nuove figure, ma anche la proposizione verso i clienti. Leggi
Dicono di noi12 giugno 2019

Le telco italiane: “Continueremo a investire, ma bisogna spingere la domanda business”

CorCom
Il modello di business delle aziende di telecomunicazione è stato al centro dell’intervento di Federico Protto – Amministratore Delegato, Retelit. La capitalizzazione di mercato delle telco in Europa è scesa, a differenza di quella delle aziende telecom di Usa e Cina, e ciò vuol dire che “esiste un problema di attrazione di capitali”, secondo Protto. “In Europa c’è anche una moltiplicazione di operatori, inclusi quelli virtuali, e la frammentazione non agevola gli investimenti. C’è infine un tema di regulation a livello europeo, con un antitrust che tende a bloccare alcuni merger per evitare la concentrazione di mercato”. Retelit ha scelto una direzione precisa: la separazione del business delle infrastrutture da quello dei servizi per dividere attività “che hanno driver economici e ritorni diversi”; un’operazione del genere dà più chiarezza e certezze agli investitori. Protto è tornato sul tema delle competenze: “Il nuovo Indice Desi dice che siamo ultimi nella lettura dei giornali online, negli acquisti elettronici e nell’uso dei servizi bancari. Anche le aziende adottano poco le tecnologie digitali, solo il 10% delle nostre Pmi usa l’e-commerce. Il voucher può dare un incentivo ma ancor di più serve una comprensione diffusa nel tessuto industriale italiano che senza il digitale un’azienda non esiste”. Leggi
Dicono di noi07 giugno 2019

Trasformazione digitale: rischi, opportunità e la tutela dei dati personali

Affari italiani
La trasformazione digitale come occasione di progresso, elemento di competitività delle aziende e di miglioramento dei processi della pubblica amministrazione, ma anche come un elemento da tenere sotto controllo perché utilizza i nostri dati personali. Delle opportunità e dei rischi della trasformazione digitale si è parlato nel corso della seconda giornata di lavori di Futuro Direzione Nord che si tiene a Milano, allo spazio Edit, promossa dal giornalista Fabio Massa e realizzata da Esclusica Srl e Inrete Relazioni Istituzionali e Comunicazione. Leggi